Google e Hacker

Google ha seriamente l’intenzione di migliorare il livello qualitativo di Play Store ricompensando tutti gli hacker che troveranno bug nelle principali app di terzi.

Scopri un bug in una app Android su Play Store? Google ti paga…

Google sembra davvero intenzionata a migliorare la qualità delle applicazioni Android presenti sul Play Store, attraverso un nuovo programma che offrirà ricompense a tutti gli hacker in grado di trovare bug nelle principali app di terze parti. Questa iniziativa non sostituisce quella attualmente in corso, ma va ad affiancarsi ad essa, dal momento che il focus si sposta sulle applicazioni più popolari dello store non realizzate dalla società di Mountain View.

Gli hacker che vogliono partecipare all’iniziativa devono segnalare i bug agli sviluppatori e lavorare a stretto contatto con questi ultimi per trovare una soluzione, prima di realizzare un report da sottoporre alla piattaforma HackerOne. Google offrirà 1000 dollari per ogni intervento che soddisfi questi questi criteri, tuttavia non sarà possibile partecipare con delle segnalazioni relative ad app di secondaria importanza o notoriamente buggate.

Attualmente, Google ha aperto le segnalazioni per app come Dropbox, Duolinguo, Line, Snapchat, Tinder, Alibaba, Mail.ru e Headspace. Ovviamente il programma sarà esteso anche ad altre applicazioni, purchè il team che si occupa dello sviluppo acconsenta a correggere rapidamente gli errori segnalati.

LEAVE A REPLY